Gli ultrasuoni del nervo ottico possono aiutare a diagnosticare un aumento della pressione intracranica, una meta-analisi trovata

Gli ultrasuoni del nervo ottico possono aiutare a diagnosticare un aumento della pressione intracranica, una meta-analisi trovata

L’amifampridina blocca i canali presinaptici del potassio e successivamente aumenta le concentrazioni di calcio presinaptico e migliora il rilascio di acetilcolina. È stato approvato per LEMS in Europa dal 2009, ma la sua strada verso l’approvazione negli Stati Uniti è stata difficile. Il cenno del capo della FDA questa settimana è arrivato dopo che il produttore di farmaci per la seconda volta, Catalyst Pharmaceuticals, ha presentato la sua domanda; dopo il primo go-around nel 2016, l’agenzia ha richiesto ulteriori ricerche oltre ai dati iniziali dello studio di fase III di Catalyst. Oltre all’amifampridina, i trattamenti possono includere immunosoppressori e piridostigmina, sebbene la loro efficacia sia nel migliore dei casi modesta.

L’approvazione della FDA di mercoledì si è basata su due studi clinici che insieme includevano 64 pazienti adulti che hanno ricevuto amifampridina o placebo. In entrambi i punteggi Quantitative Myasthenia Gravis (una scala valutata dal medico di 13 elementi che valuta la debolezza muscolare) e dei punteggi di Subject Global Impression (una scala valutata dal paziente di 7 punti), l’amifampridina ha superato il placebo.

Gli effetti collaterali più comunemente riscontrati dai pazienti dello studio sono stati sensazioni di bruciore o formicolio, infezione del tratto respiratorio superiore, dolore addominale, nausea, diarrea, mal di testa, aumento degli enzimi epatici, mal di schiena, ipertensione e spasmi muscolari. Sono state osservate convulsioni anche in pazienti che non avevano una storia di convulsioni. I pazienti dovrebbero informare immediatamente il proprio medico se hanno reazioni come eruzioni cutanee, orticaria, prurito, febbre, gonfiore o difficoltà respiratorie, ha avvertito la FDA.

La FDA aveva precedentemente concesso la revisione prioritaria dell’amifampridina, la terapia innovativa e le designazioni di farmaci orfani. Il farmaco dovrebbe essere disponibile in commercio in compresse da 10 mg all’inizio del prossimo anno.

Ultimo aggiornamento 29 novembre 2018

Un nuovo deposito del tribunale afferma che i produttori di oppioidi sapevano che le loro formulazioni anti-abuso non funzionavano per prevenire effettivamente l’abuso. (Washington Post)

"Gioco del cervello" La luminosità non ha avuto alcun effetto sul processo decisionale o sulle capacità cognitive nei giovani adulti. (Journal of Neuroscience)

The Lancet Neurology ha un profilo di Eric Reiman, MD, direttore esecutivo del Banner Alzheimer’s Institute di Phoenix.

Il farmaco candidato per la schizofrenia ALKS-3831 delude nei dati di alto livello: mentre sembra avere un’efficacia simile all’olanzapina, non offre la libertà dall’aumento di peso che avrebbe dovuto distinguerla. I risultati sono stati solo più di 4 settimane, tuttavia, e il produttore farmaceutico Alkermes afferma che uno studio di 6 mesi potrebbe mostrare l’auspicata prevenzione dell’aumento di peso. (Notizie sugli endpoint)

Gli oppioidi a rilascio immediato faranno ora parte del programma REMS della FDA per i farmaci, ma l’istruzione rimane ancora volontaria. (MedPage oggi)

Il fattore pro-angiogenico MMP9 può essere un biomarcatore per lo sviluppo della leucoencefalopatia multifocale progressiva (PML) in pazienti con sclerosi multipla trattati con natalizumab (Tysabri). (Annals of Neurology)

I regolatori europei hanno emesso restrizioni per la prescrizione di daclizumab (Zinbryta) nella sclerosi multipla, a seguito di lesioni al fegato e un decesso tra i pazienti che assumevano il farmaco. Trasporta già un avviso di scatola nera negli Stati Uniti (FiercePharma)

Trump, Biden, Sanders, Warren: un semplice test cognitivo potrebbe dire chi rimane idoneo alla carica. (L’Atlantico)

La National Multiple Sclerosis Society ha chiamato Biogen sul prezzo del suo diroximel fumarato (Vumerity) recentemente approvato, affermando che "avere un prezzo inferiore di soli $ 500 rispetto al trattamento di modifica della malattia orale meno costoso non mostra l’impegno per un accesso conveniente che speravamo."

Una nuova campagna pubblicitaria mira a rendere più facile parlare di Alzheimer. (Mashable)

Circa 2,2 milioni di bambini sono stati colpiti dalla crisi degli oppioidi nel 2017, hanno riferito lo United Hospital Fund e il Boston Consulting Group.

Le dosi di prescrizione di oppioidi a lungo termine sono state ridotte sempre più dal 2016, spesso ben oltre le raccomandazioni del CDC. (Rete JAMA aperta)

Le varianti genetiche associate alla malattia di Alzheimer sono apparse in gran parte limitate agli stimolatori della microglia, come ha mostrato una mappa dei principali tipi di cellule cerebrali. (Scienza)

Gli ultrasuoni del nervo ottico possono aiutare a diagnosticare un aumento della pressione intracranica, una meta-analisi trovata. (Annals of Internal Medicine)

Anche in Annals of Internal Medicine: linee guida aggiornate per la riabilitazione dell’ictus dal VA e dal Dipartimento della Difesa.

I ricercatori hanno invertito i deficit di apprendimento e di memoria in un modello murino con sindrome di Down mirando alle risposte allo stress cellulare. (Scienza)

La cecità facciale può coinvolgere una rete cerebrale fallita e non necessariamente una singola area, ha suggerito uno studio su pazienti con ictus. (Cervello)

Neflamapimod, una piccola molecola orale che inibisce la p38 MAP chinasi alfa (p38α), ha ricevuto lo status di accelerazione FDA per la demenza con corpi di Lewy, ha annunciato EIP Pharma.

Sebbene i sintomi motori fossero comuni, un’indagine sui pazienti di Parkinson ha mostrato che solo i sintomi non motori erano associati a una scarsa qualità della vita e molti erano curabili o prevenibili. (Pratica clinica di neurologia)

Un nuovo dispositivo di registrazione video-occhiali che i pazienti indossavano a casa ha aiutato a identificare l’eziologia degli episodi di vertigine acuta, ha dimostrato uno studio proof-of-concept.

Con gli occhiali di video oculografia, i pazienti sono stati in grado di registrare la direzione e la velocità del nistagmo per aiutare i ricercatori a diagnosticare in modo più accurato i disturbi vestibolari episodici, hanno riferito Miriam Welgampola, MD, PhD, dell’Università di Sydney in Australia, e colleghi in Neurologia.

"La vertigine è comune con una prevalenza una tantum di circa il 30% ed è disabilitante, curabile e sottotrattata," Welgampola ha detto a MedPage Today. "Questa tecnica promuoverà la diagnosi precoce e il trattamento corretto."

Le vertigini possono essere spontanee (che si verificano a riposo) o posizionali (innescate cambiando la posizione della testa). La malattia di Meniere e l’emicrania vestibolare sono due cause frequenti di vertigini spontanee ricorrenti. La vertigine posizionale parossistica benigna è una causa comune di vertigine posizionale ricorrente causata dall’inarcamento all’indietro o dalla rotazione nel letto. Osservare i movimenti degli occhi durante le vertigini può aiutare a fare una diagnosi differenziale, ma i pazienti non sempre hanno un episodio in clinica, ha osservato Welgampola.

In questo studio, i ricercatori hanno studiato 117 persone a Sydney con un’età media di circa 51 anni dal 2014 al 2017. Tutti i pazienti erano stati precedentemente diagnosticati con malattia di Meniere (n = 43), emicrania vestibolare (n = 63) o vertigine posizionale parossistica benigna (n = 7) e tutti erano asintomatici al momento del reclutamento. Ai partecipanti è stato insegnato a usare occhiali di video oculografia per registrare i movimenti oculari a casa durante le vertigini spontanee e posizionali. I video di Ictal Eye avevano una durata media di 199,8 secondi.

I video hanno aiutato a separare l’emicrania vestibolare dalla malattia di Meniere e la vertigine posizionale parossistica benigna da altre cause posizionali:

Quaranta dei 43 pazienti con malattia di Meniere hanno mostrato nistagmo orizzontale spontaneo ad alta velocità; tra questi, i dati video hanno prodotto una diagnosi accurata con una sensibilità del 95,3% e una specificità dell’82,1% Il nistagmo verticale spontaneo era altamente specifico (93,0%) per una diagnosi di emicrania vestibolare, ma con bassa sensibilità (23,9%) Velocità di picco del nistagmo e decadimento della velocità separato vertigine posizionale parossistica benigna dal nistagmo posizionale della malattia di Meniere ed emicrania vestibolare con una sensibilità del 100% e una specificità del 77,8%

In confronto, i test audio condotti vicino all’inizio dell’insorgenza dei sintomi hanno mostrato che un’asimmetria uditiva a bassa frequenza è stata diagnosticata nella malattia di Meniere con una sensibilità del 90,7% e una specificità del 91,1%.

"Il valore di questa tecnica va oltre la formulazione di una diagnosi specifica, in quanto contribuisce alla nostra comprensione sulla patogenesi delle sindromi vestibolari," ha osservato Jorge Kattah, MD, dell’Università dell’Illinois College of Medicine di Peoria, che non è stato coinvolto in questo studio.

"La qualità delle registrazioni dei movimenti oculari era sufficientemente precisa da arrivare a una diagnosi in circa un terzo dei pazienti," Kattah ha detto a MedPage Today. "Studi successivi consentiranno ai medici di esplorare altre cause di vertigini episodiche, in particolare quelle legate ad attacchi ischemici transitori in cui una diagnosi tempestiva potrebbe potenzialmente portare alla prevenzione dell’ictus."

Se questa tecnica è ampiamente diffusa, i medici potrebbero catturare il nistagmo in molti pazienti con cause comuni di vertigini e accumulare una grande quantità di dati descrittivi, ha osservato Welgampola. "Acquisiremo una chiara comprensione dei modelli distintivi del nistagmo, di ciò che è tipico e atipico di ciascun disturbo," lei disse.

"La tecnica sarà applicabile nella medicina generale, nelle emergenze e nelle strutture sanitarie rurali e può aiutare gli esperti a fornire migliori servizi di sensibilizzazione," lei ha aggiunto. "Nei pazienti con rare cause di vertigini, la capacità di catturare il nistagmo ictale acuto aumenterà la nostra comprensione dei meccanismi della malattia."

Lo studio aveva diversi limiti, incluso un possibile bias di campionamento dovuto alla partecipazione volontaria e alla mancanza di controllo per l’assunzione di farmaci. Alcune persone reclutate avevano vertigini invalidanti (n = 4) e non si sentivano abbastanza bene da indossare gli occhiali. Altri hanno avuto episodi di vertigini minori che pensavano fossero troppo lievi da registrare. Si trattava di uno studio monocentrico ei risultati potrebbero non essere generalizzabili a una popolazione più ampia, hanno osservato gli autori.

Ultimo aggiornamento 15 maggio 2019

Divulgazioni

slim4vit blog

Lo studio è stato sostenuto dalla Garnett Passe e dalla Rodney Williams Memorial Foundation e dal National Health and Medical Research Council of Australia.

I ricercatori hanno rivelato i rapporti con Otometrics, il National Health and Medical Research Council of Australia e la Garnett Passe e la Rodney Williams Memorial Foundation.

Fonte primaria

Neurologia

Fonte di riferimento: Young AS, et al "Catturare le vertigini acute: un monitor di eventi vestibolari" Neurologia 2019; DOI: 10.1212 / WNL.0000000000007644.

Il neuroscienziato David Eagleman, PhD, del Baylor College of Medicine, ha costruito la sua carriera accademica cercando di capire come ciò che accade in tre libbre di materiale biologico diventa l’esperienza umana. Sebbene abbia già scritto diversi libri di divulgazione scientifica su vari argomenti nelle neuroscienze, ora sta adattando quelle lezioni per un pubblico più ampio in una nuova serie PBS in sei parti, The Brain.